8. Venaria civica uffici, trasparenza, fondi UE

È necessario ripensare l’organizzazione degli uffici dell’Ente in un sistema a matrice che da una parte tenga conto del tradizionale piano di suddivisione esistente di ambiti e settore e dall’altra sia accostato ad una ripartizione per progetti. Sempre più le politiche pubbliche hanno un impatto trasversale sulla comunità locali, per questo è necessario avere anche un approccio che contenga questa complessità, al fine di rispondere in maniera integrata ai bisogni individuati.
Un’organizzazione per progetti permette di concorrere in maniera più efficace all’assegnazioni dei Fondi UE cui gli Enti Locali hanno accesso. La nuova programmazione comunitaria 2012-27 prevede numerose occasioni per rilanciare con buone pratiche, attingendo ai fondi messi in palio. Condizione per avviare le grandi progettualità ed attrarre, nel contempo, anche investitori privati.
Rispetto alla finanza locale, è necessario perseguire una razionalizzazione della spesa pubblica, eliminando eventuali spese e ricercando possibilità di ottimizzazione delle risorse. Mentre è necessario mantenere e rinforzare i servizi di recupero e lotta all’evasione fiscale sui tributi locali e migliorare i rapporti con il cittadino per offrire un servizio sempre attento alle esigenze nascenti.
Il rispetto del principio di legalità e lotta a qualsiasi forma di criminalità organizzata resta un obiettivo per il bene comune cui l’Ente Comune deve essere garante.